Il Sondrio è tornato… ma non sul mercato

Rinasce il Sondrio, Michele Rigamonti è il nuovo presidente

Il Sondrio è tornato. Già da un mese a questa parte è ufficiale la presenza del capoluogo di provincia lombardo ai nastri di partenza del prossimo campionato di Promozione. Un ritorno importante per una città che, nel corso degli ultimi anni, aveva militato costantemente in Eccellenza e Serie D. Michele Rigamonti il nuovo numero uno in casa Sondrio, Luca Colombo l’allenatore annunciato già a fine giugno. Un nome che ha fatto subito breccia in Valtellina, visto che Colombo è stato l’allenatore che ha riportato il Sondrio in Serie D vincendo il campionato di Eccellenza. Un nome al quale, però, non ha fatto seguito alcun altro annuncio importante.

Il Sondrio si raduna aspettando la squadra che non c’è

Questo il titolo, emblematico, scelto dal collega Fulvio D’Eri sulle pagine di oggi de Il Giorno. Già, perché oggi il Sondrio si raduna ma, al momento, la rosa della prima squadra è avvolta da un alone di mistero. Tante attenuanti, è vero, come quelli di dover ripartire da zero e lavorare sul settore giovanile. Ma è altrettanto vero che i sondriesi si aspettavano qualche annuncio in più.

Al Sondrio sono stati accostati nomi importanti, come quelli di Davide Pizzini e Alex Della Cristina. Giocatori del territorio che, però, vanno convinti con progetti importanti. È altrettanto vero, però, che secondo quanto appreso da nostre fonti il Sondrio avrebbe anche bussato alla porta di giocatori di categorie inferiori o, addirittura, che da qualche anno hanno accantonato il mondo del calcio. Insomma, con queste premesse, difficile pensare a qualcosa di più di una salvezza. Felici di essere smentiti con eventuali annunci, ma la strada per riportare il Sondrio ai vertici del calcio dilettantistico è, quantomeno, molto irta.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui