Solese, il passo adeguato alla gamba per salvarsi

Terzultima in campionato in compagnia dell’Olimpia Ponte Tresa, la Solese è in corsa per giocarsi l’obiettivo stagionale. Ovvero mantenere la categoria, una Promozione che è categoria importante per la formazione gialloverde. Budget ridotto, tanta voglia di stupire, finora la squadra di Massimiliano Villa è sembrata la classica formichina.

Cosa va e cosa non va

Due vittorie, sei pareggi e sei sconfitte. Rispetto all’Olimpia Ponte Tresa (una delle due squadre battute, l’altra è il Valle Olona), una tendenza al pareggio comunque importante. Che denota come la Solese voglia mettere lì anche punticini importanti per mantenere la categoria. L’attacco, però, segna con il contagocce. Quindici gol segnati, dopo Universal Solaro (in ascesa) e Villa Cassano (ultimo) il peggiore attacco del girone A. Serve un’inversione di tendenza, la stessa che serve tra le mura amiche. Dove non si è ancora vinto nel girone d’andata, fattore non da poco se si vuol fare del proprio campo il proprio fortino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui