Luino serve un 2022 perfetto per agganciare i Play Off

Il Luino allenato da Alessandro Iori dopo un avvio molto difficile è tornata in carreggiata. Forse troppo tardi per credere in qualcosa di più d’un campionato tranquillo.

Luino: cosa va e cosa non va

A non andare è stato un avvio di stagione senza un equilibrio. Impensabile realizzare 6 gol nelle prime tre giornate di campionato e non racimolare un misero punto. Ma se in avvio di girone di ritorno la difesa non prolungasse le vacanze come fatto in estate (13 dei 22 gol subiti nel girone d’andata sono arrivati nelle prime 5 giornate) una chance per regalarsi un sogno ci sarebbe.

Una cosa è certa il Luino può regalarsi domenica indimenticabili come quella in cui ha messo fine all’imbattibilità della difesa dell’Ispra che proveniva da 4 vittorie in apertura di campionato. Quel pirotecnico 4-4 aprì venne accompagnato da 3 vittorie consecutive che hanno consegnato una classifica tranquilla su cui non è però possibile adagiarsi.

Luino cosa chiedere al 2022

Risposte semplice quanto di difficile realizzazione. Nelle prime cinque settimane il Luino affronta squadre che puntano ai Play Off ad eccezione dell’esodio contro il San Michele. Uno scenario che alzerebbe di moltissimo le chance di Play Off in caso di filotto. Ci sono però mille incognite a partire dalla condizione atletica con sui Luino e diretti avversari gestiranno una pausa invernale insolita e cambiata in corso d’opera.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui