Serie D, gli squalificati in vista della nona giornata

Arbitro cartellino rosso - simbolo degli squalificati

Tredici squalificati tra giocatori e allenatori in vista della nona giornata di campionato di Serie D. Anche una sanzione di 1500 euro e una diffida per Folgore Caratese e Villa Valle. Il motivo? “Per avere, la maggior parte dei propri calciatori presenti sul terreno di gioco durante gli ultimi minuti del secondo tempo, preso parte ad una mass confrontation che si protraeva per circa 4 minuti rendendo necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine per riportare la calma”. Se vi state chiedendo cosa sia una mass confrontation, sappiate che è “semplicemente” una rissa verificatasi a fine partita

Girone A – Gozzano senza Cozzari

Il Gozzano, che domenica affronterà la Caronnese, sarà senza il centrocampista classe 1999 Mattia Cozzari.

Bra: Francesco Bongiovanni (prima di due giornate); Fossano: Giacomo Della Valle; Gozzano: Mattia Cozzari; Sanremese: Matteo Andreoletti (allenatore).

Girone B – Squalifiche anche tra i giocatori

La rissa finale tra Folgore Caratese e Villa Valle ha avuto sanzioni anche per i giocatori. Fermati per tre giornate Troiano (“Per avere, a gioco fermo, afferrato per il collo un calciatore avversario e tentato di reiterare la condotta violenta”) della Folgore, oltre a Martini (“Per avere, a gioco fermo, afferrato per il collo un calciatore avversario e tentato di reiterare la condotta violenta”) e Redaelli (“Espulso per intervento falloso nei confronti di un avversario in azione di gioco, alla notifica del provvedimento disciplinare rivolgeva espressione offensiva all’indirizzo del Direttore di gara ed impiegava 4 minuti per abbandonare il terreno di gioco”) del Villa Valle.

Folgore Caratese: Luca Troiano (prima di tre giornate); Sona: Edoardo Pavan (terza di tre giornate); Villa Valle: Nicholas Martini (prima di tre giornate), Nicolò Redaelli (prima di tre giornate); Vis Nova: Stefano Bertoli, Marco Tranquillini.

Girone D – Squalificati fuori regione

Bagnolese: Nicola Buffagni, Denis Dembacaj; Progresso: Alessio Gulinatti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui