Saronno: le due punte chiave per la rimonta?

Il Saronno è secondo in classifica alle spalle della Solbiatese e si vede precedere come produzione offensiva solo dai neroazzuri. Nove dei sedici gol fin qui siglati portano la firma della coppia Davide MilazzoOrazio Iacovelli, se la chiave per riaprire il campionato fosse proprio far coesistere in pianta stabile le due punte?

Milazzo-Iacovelli? si può fare

Niccolò Taroni ha dimostrato di poter e voler adattare il proprio undici titolare a seconda delle evenienze ma con oltre metà del girone d’andata alle spalle alcune considerazioni possono essere supportate dai numeri. Questi ci raccontano di un tecnico che ha sempre più fiducia nel proprio tandem d’attacco e i risultati offensivamente parlando sono dalla sua.

Se non consideriamo il 4-0 di Solbiate Arno che ha aperto il campionato infatti la staffetta Milazzo-Iacovelli si fa sempre meno presente. Scelta che ha pagato nelle prime prime due vittorie stagionali con Iacovelli che subentra e sigla il gol partita alla seconda giornata e il compagno che risponde con una doppietta decisiva la settimana successiva. La quarta giornata arriva l’unica gara in cui entrambi partono dal 1′, il derby con l’Universal Solaro in cui il Saronno si porta agevolmente sul 3-0 salvo poi subire una rete con Iacovelli già richiamato in panchina.

Il ritorno alla staffetta della settimana successiva, e la tribuna punitiva di Davide Milazzo la giornata seguente, coincidono con due gare in cui il Saronno produce solo 1 gol. Taroni nelle ultime tre giornate ha ripresentato la ormai nota staffetta con Milazzo a lasciare spazio a Iacovelli in quel di Gallarate (entrambi in gol) e la possibile coesistenza tra i due è testimoniata dalla seconda sconfitta stagionale, la gara con la Lainatese in cui il gol decisivo viene subito proprio quando il tecnico richiama in panchina una delle due punte. Nell’ultimo turno il sacrificio di Iacovelli al minuto 89′ ha invece anticipato di poco il rigore decisivo di Milazzo al 94′.

Domenica il Saronno affronta una delle squadre meno prolifiche (8 gol) e più battute (16 reti meglio solo di Olimpia e Valle Olona) del campionato, il fanalino di coda Union Villa Cassano. Quale miglior occasione per sfoderare tutto l’arsenale offensivo?

Il campionato di Milazzo e Iacovelli

Solbiatese-Saronno 4-0 (Milazzo in campo per 90′. Iacovelli subentra al 27′ sul 2-0)


Saronno-Cantù 1-0 (staffetta Milazzo-Iacovelli al 22′ s.t. con il secondo che segna il gol partita al 34′ s.t.)


Solese-Saronno 2-3 (staffetta Milazzo-Iacovelli al 26′ s.t. Milazzo sigla una doppietta ed il rigore decisivo)


Saronno-Solaro 3-1 (Milazzo e Iacovelli in campo dal 1′. Iacovelli esce al 22′ s.t. mentre Milazzo al 35′. Entrambi in gol e 3-1 che arriva con Iacovelli già in doccia)


Inveruno-Saronno 1-1 (staffetta Milazzo-Iacovelli al 20′ s.t. e Saronno pareggia al 23′)


Saronno-Cas 1-0 (Iacovelli in campo 90′ con Milazzo in tribuna)


Gallarate-Saronno 2-4 (staffetta Milazzo-Iacovelli e segnano entrambi un gol)


Saronno-Lentatese 1-2 (Milazzo in campo 71′ con Iacovelli che entra al 13′ s.t. il Saronno prende il gol decisivo dopo 3′ dal cambio)


Besnatese-Saronno 1-2 (Iacovelli in campo 89′ e Milazzo che entra al 19′ s.t. e segna il rigore del definitivo 1-2)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui