Promozione, il nostro pronostico: Universal Solaro campione

L'Universal Solaro impegnato nel testacoda contro il Gallarate

Dopo metà campionato abbiamo sufficienti elementi per provare a sbilanciarci e azzardare un pronostico su come terminerà il girone A di Promozione. Fermo restando che è un gioco e che siete tutti autorizzati a fare gesti scaramantici, ecco le nostre previsioni:

Primo posto: Universal Solaro

Se finisse oggi ci sarebbe lo spareggio per l’Eccellenza con la Lentatese. I ragazzi di Broccanello sono partiti meglio, poi i brianzoli nelle dieci giornate hanno recuperato 7 punti ai giallorossi. Entrambe le squadre hanno inserito giocatori importanti nel mercato invernale e c’è da scommettere che sarà un campionato equilibrato fino in fondo, senza dimenticare l’Ispra che ha solo tre punti di ritardo. A far pendere la nostra bilancia dalla parte dell’Universal Solaro è il calendario: la Lentatese avrà subito i due scontri diretti e, come all’andata, potrebbe accusare un piccolo ritardo nelle prime giornate. Punti che, col passare del tempo e col pallone sempre più pesante, potrebbe essere meno semplice recuperare rispetto a questa prima parte di stagione.

Playoff: Lentatese, Ispra, Baranzatese e Aurora CMC Uboldese

Lentatese e Ispra, se non vinceranno il campionato, è facile immaginarle nei primi cinque posti e quindi qualificate per i playoff. Meno semplice capire cosa potrebbe accadere dietro. Attualmente tra la quarta, l’Accademia BMV, e la nona, il Canegrate, ci sono soltanto quattro punti. Quindi ci sono sei squadre che possono tranquillamente ambire alla post-season. Dimentichiamo per un attimo il fattore forbice (chi arriva a più di dieci punti dalla seconda non disputa i playoff), che sarà comunque determinante visto che oggi Aurora CMC Uboldese, Bensatese, Castello Città di Cantù e Canegrate sono proprio al limite. La prima squadra su cui ci sentiamo di sbilanciarci è la Baranzatese: se con tutte le difficoltà che ha incontrato nei primi mesi è riuscita a chiudere l’andata nelle prime cinque, recuperando gli infortunati è difficile che le cose possano peggiorare. Inoltre avrà tutti gli altri scontri diretti in casa (tranne contro l’Accademia BMV). La seconda squadra su cui ci sbilanciamo è l’Aurora CMC Uboldese, vista la grande esperienza di molto giocatori chiave e la crescita che anche nella passata stagione ha avuto nel girone di ritorno.

Playout: Ceriano Laghetto e Cas Sacconago

Ad oggi nella lotta salvezza sono coinvolte sette squadre: Gavirate, Accademy Turate Mozzate, Valle Olona, Ceriano Laghetto, Cas Sacconago, Esperia Lomazzo e Gallarate, con quest’ultimo un po’ staccato in fondo alla classifica. Le formazioni di Dossena e Cernivivo, sulla carta, sono quelle che hanno qualcosa in più a livello di rosa e nel finale di girone sono apparse in leggera crescita. Appaiono quindi quelle che potrebbero salvarsi senza passare dai playout. Più complicato per Ceriano Laghetto e Cas Sacconago fare il vuoto sulle rivali, visto che anche il mercato invernale non ha portato grossi aiuti. Nel mezzo si staglia il Valle Olona, che invece ha fatto operazioni importanti: se i rossoverdi riusciranno col ritorno di Zani a sbloccarsi in zona gol, potrebbero fare il vuoto sulle inseguitrici condannando la penultima alla retrocessione diretta per una forbice maggiore di sei punti. L’indiziata principale in questo momento è l’Esperia Lomazzo, che in quindici partite ha segnato la miseria di 8 gol. Senza un cambio di passo sotto porta è un’impresa ambire a una classifica migliore.

Retrocesse: Esperia Lomazzo e Gallarate

Detto dell’Esperia Lomazzo, che deve risolvere i problemi in zona gol per sperare di salvarsi, oggi l’altra retrocessa diretta per l’ultimo posto in classifica sarebbe il Gallarate. Certo, i rossoblù hanno dato segnali di risveglio nelle ultime giornate e cambiato molto nella rosa, ma serve trovare rapidamente continuità perché difficilmente basteranno meno di 16-18 punti per evitare di chiudere in fondo alla classifica. Praticamente il doppio di quanto fatto in questa prima parte di campionato. E il calendario, con Lentatese, Ispra e Solaro nelle prime sei, non aiuta a riaccendere l’entusiasmo. Tantissimo passerà dallo scontro diretto di Lomazzo del 4 febbraio, visto che i comaschi si sono già aggiudicati il primo round espugnando 1-0 l’Atleti Azzurri d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui