Il punto di Mastrolonardo: Sangiuliano City-Casatese

Il punto di Mastrolonardo - Sangiuliano City Nova-Casatese

Terzo appuntamento con la nuova rubricail punto di Mastrolonardo. Grazie al contributo di Agostino Mastrolonardo, analizziamo di domenica in domenica (con aggiunta dei turni infrasettimanali) una partita di Serie D. Il tecnico ex Vis Nova, in attesa di una nuova sfida, ci racconterà una gara del massimo campionato dilettantistico. Dando anche un contributo prezioso dal punto di vista tattico. Domenica il mister era a Nova Milanese, per il big match tra Sangiuliano City Nova e Casatese.

Il punto di Mastrolonardo

Primo stop per il Sangiuliano City Nova e una Casatese che ha vinto “grazie alla sua fase difensiva”. Un paradosso, forse, visto che le squadre di Achille Mazzoleni hanno sempre giocato un calcio spumeggiante… concedendo magari qualcosa in difesa. Nel big match, invece, è prevalsa un’attenzione totale per la fase difensiva. “Sicuramente grazie alla linea difensiva a quattro che ha dato maggiori garanzie. E grazie al gol segnato dopo una decina di minuti che ha facilitato i compiti difensivi e permesso ai lecchesi di organizzare le ripartenze”. Non in giornata, invece, il Sangiuliano City Nova: “Non so se, mentalmente, possa aver inciso il 7-2 di mercoledì. Mi è sembrata una squadra superficiale e convinta di giocare facilmente tutte le partite. Impensabile soprattutto in una partita così importante. Invece… Alcuni giocatori erano sottotono, quelli offensivi non hanno saltato mai l’uomo e così diventa difficile creare i giusti presupposti per il gol”.

La palma di migliore in campo, Mastrolonardo, la assegna a Roberto Sala, centrocampista della Casatese. “Per chilometri macinati e per tutto quello che ha saputo dare in mezzo al campo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui