La Lombardia brilla in Coppa. Ai quarti bisogna crederci

La Varesina festeggia l'approdo ai quarti di finale
La Varesina festeggia l'approdo ai quarti di finale

Il feeling tra la Lombardia e la Coppa Italia è sempre stato forte. Non a caso anche in questa edizione la nostra regione può vantare un record rispetto alle altre. È infatti l’unica ad avere due componenti ai quarti di finale, indipendentemente da come andranno gli ultimi due ottavi di finale.

Già ai quarti infatti sono presenti Varesina e Casatese (Lombardia), Follonica Gavorrano (Toscana) e NF Ardea (Lazio). Agli ottavi Imolese (Emilia Romagna), Campobasso (Molise), Cavese (Campania) e Casarano (Puglia).

La Coppa manca da 16 anni

Sono però 16 anni che non incidiamo il nome di una nostra squadra sull’albo d’oro.

Stagione 2007/2008, il Como superò la Colligiana in finale con l’atto ultimo che si giocava ancora con la doppia sfida di andata e ritorno. Prima dei lariani, fu campione l’USO Calcio nella stagione 2004/2005.

Recentemente tanti bocconi amari, l’ultimo quello della Giana Erminio sconfitta lo scorso anno dal Pineto. E poi come dimenticare le sconfitte dell’OltrepòVoghera (2015/2016) di Alexandro Dossena per mano del Fondi. E il Pontisola di Ivan Del Prato, battuto dal Pomigliano due anni prima.

Con due squadre ai quarti di finale, è giusto provare a crederci.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui