Ferno un nuova guida per l’ultimo passo, il probabile undici

Una delle sorprese maggiori di quest’estate è certamente la separazione tra il Ferno e Fabio Minniti. Le parti hanno infatti deciso di sciogliere un legame ricco di vittorie e la società ha scelto Marcello Albino per completare un percorso che vede la Promozione come obbiettivo dichiarato.

Punti di forza e di debolezza

L’uomo in più tornerà ad essere il pubblico (restrizioni permettendo) visto che i gialloblu torneranno a giocare sul campo di Ferno dopo la parentesi di Bienate della passata stagione. Per quanto riguarda l’undici potrebbero essere pochi e mirati gli accorgimenti rispetto ad una squadra che da neopromossa si è dimostrata in grado di competere la passata stagione con la corazzata Solbiatese. Tre fuoriquota pronti per mettersi al pari delle altre squadra con velleità di play off: ecco quindi gli arrivi di Savoldi (1999 lo scorso anno a Fagnano), di Cova Caiazzo (2001 prodotto della cantera di Besnate) e degli attaccanti Propato (2001 che esce da una trafila fatta all’Atalanta) e Barcucci (1999 da Cassano). Si segnala l’abbandono del calcio giocato di Eugenio “Gege” Turri che continuerà la sua carriera da allenatore con i ragazzi del Ferno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui