Besnatese giovani e volti noti, il probabile undici

Due graditi ritorni ed un regalo inaspettato. La Besnatese si prepara alla stagione 2020/21 consapevole che ci sarà da lottare per replicare l’exploit dell’anno precedente, ma guardando alla rosa si capisce che le potenzialità ci sono tutte.

Punti di forza e di debolezza

Non si può che partire da Andrea Leontini. L’ex Solbiatese è quel colpo inaspettato capace di dare entusiasmo e garantire una graditissima arma in più alla formazione di Stefano Rasini. Mezzala, fantasista o seconda punta? Sono dubbi che tutti vorrebbero gli allenatori vorrebbero avere. In effetti la Besnatese pare una creatura bilanciata e definita che debba però trovare i giusti equilibri tra i reparti. Davanti è chiamato a riscattare una stagione limitata dagli infortuni Matteo Angelucci. Tutto sarà più semplice visto che in supporto arrivano i ritorni di Mattia Cinotti dalla Solbiatese e Nicolò Dall’Omo, quest’ultimo aveva dovuto lasciare il biscione nella seconda parte della scorsa stagione. Per una società reduce dall’ennesimo Premio Giovani non sarà un problema schierare il 2001 Pietro Garzonio ex Fagnano, idem con il 2002 prodotto della Varesina Lorenzo De Montis.   

ARTICOLI RELATIVI

COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Condividi

ULTIMI ARTICOLI