Pagano: “Il Varzi non sarà una comparsa”

Alessandro Pagano, tecnico del Varzi

Dopo tanti tentativi, il Varzi è pronto a presentarsi ai nastri di partenza del prossimo campionato di Eccellenza. Neopromossa, sì, ma da prendere con le pinze. Sia per l’ambizione che ha sempre contraddistinto la società pavese. Sia per il mercato effettuato dalla dirigenza. Che ha messo nelle mani del tecnico Alessandro Pagano giocatori di categoria. E l’allenatore, al quarto anno sulla panchina del Varzi, ne è consapevole: “C’è grande entusiasmo e non vediamo l’ora di tornare in campo. Proveremo ad essere protagonisti, di sicuro non vogliamo essere una comparsa. Non è nello stile del presidente, da parte nostra proveremo a dargli le nostre soddisfazioni anche in Eccellenza”.

Un mercato di prestigio

Anche perché il Varzi ha investito e non poco sul mercato. Prima l’arrivo di Alex Romano, capocannoniere dell’ultimo campionato. Poi il difensore Paolo Scarcella, vincitore dell’ultima Eccellenza con il Busto 81 e prima già trionfatore con Inveruno e Bustese. “Tutti giocatori di spessore e, soprattutto, tutti giocatori che ci eravamo prefissati di prendere. Sui senior, anche per quanto riguarda le conferme, siamo sereni. Gli under rappresentano sempre un’incognita ma abbiamo tutto il tempo per le giuste valutazioni”.

“Ce la giocheremo a testa alta”

Alessandro Pagano non si nasconde. E così se una delle caratteristiche che hanno portato il Varzi a vincere il campionato di Promozione è stato il gioco, ecco che il mantra si ripeterà anche al piano di sopra. “Le partite mi piace più vincerle 4-3 piuttosto che 1-0. Affronteremo le gare tutte allo stesso modo, anche se ovviamente contro le corazzate non andremo allo sbaraglio. Ma ce la giocheremo con tutte”. Per non essere una comparsa. E visti i presupposti…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui