Stefano Locati subito in gol con la Solbiatese

Quando si cambia maglia ci si assume il rischio di non riuscire a integrarsi immediatamente nel nuovo sistema di gioco, ma nell’ultimo weekend sono stati parecchi i volti nuovi andati a segno. Oltre a Alex Romano e Jacopo Zenga, a timbrare subito il cartellino è stato anche Stefano Locati. L’attaccante arrivato alla Solbiatese due settimane fa dal Club Milano ha segnato il gol che ha chiuso la partita nello scontro diretto col Pavia, dopo che nel primo tempo il solito Scapinello aveva indirizzato la gara verso i nerazzurri. Il classe 2002 può essere l’innesto giusto per completare un reparto offensivo di assoluto valore, che vede anche giocatori del calibro di Torraca e Pedrabissi. Inoltre porta con se l’esperienza vincente dell’anno scorso, quando ha vinto i playoff nazionali salendo in Serie D coi milanesi.

Il primo gol in nerazzurro non poteva che arrivare su un campo che porta bene al centravanti, come ha rivelato in un’intervista rilasciata a varesesport.com: “Avevo già segnato al Fortunati sia col Club Milano che quando giocavo nelle giovanili del Cimiano”. Ora l’obiettivo è riconfermarsi nelle prossime giornate, per aiutare la squadra a raggiungere gli ambiziosi obiettivi: “Puntiamo sia al campionato che alla Coppa, anche perché siamo una squadra talmente forte che abbiamo due validi giocatori in ogni ruolo”.

Idee chiare anche sui motivi che l’hanno spinto a cambiare maglia dopo tre anni e mezzo: “Non riuscivo a trovare continuità e per un giocatore col mio fisico è una situazione pesante, ho bisogno di giocare per arrivare alla miglior condizione. Inoltre volevo uscire da quella che era diventata ormai una comfort zone, avevo voglia di mettermi in gioco”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui