Solbiatese, la finale di Coppa Italia ti porta in Serie D?

Ancora un passettino e per la Solbiatese potrebbero sapalancarsi le porte della Serie D. Una categoria che i nerazzurri hanno salutato per l’ultima volta 13 anni fa e che non vedono l’ora di riabbracciare. Infatti, alla società della presidentessa Silvia Gatti potrebbe bastare l’accesso alla finale di Coppa Italia per far partire la festa. Questo grazie al 2-1 maturato in Umbria sul campo dell’Atletico BMG ma anche in virtù della vittoria del Teramo sul Paternò nell’altra semifinale. Gli abruzzesi, infatti, sono saldamente al comando del loro girone e salvo clamorose sorprese saliranno di categoria vincendo il campionato. Questo consentirebbe automaticamente all’altra finalista di conquistare la promozione tramite la Coppa.

Anche per questo motivo il successo di Massa Martana vale doppio e forse non è un caso se la firma sui gol che potrebbero valere la finale porta il nome di Dennis Scapinello, che due anni fa realizzò il gol contro l’Union Villa Cassano che sancì il ritorno dei nerazzurri in Eccellenza. Era il 2 aprile 2022, esattamente due anni e un giorno più tardi i varesotti potrebbero festeggiare sempre al Chinetti un altro salto di categoria. Ma prima ci sarà da resistere al disperato tentativo di rimonta dell’Atletico BMG, che non farà certamente 550 km di trasferta per porgere l’altra guancia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui