Serie D, il pagellone del girone B – Le promosse

L'Arconatese capolista sarà di scena al Garilli di Piacenza

Terminato il girone d’andata è tempo di tracciare un primo bilancio di quanto messo in mostra fin qui dalle squadre del girone B di Serie D. Queste le squadre che sono state promosse dalla redazione di paolozerbi.com

Arconatese

Qualche inciampo nel finale, ma gli oroblu sono ormai una piacevole realtà della Serie D. Asticella sempre più alta, e anche per questo difficile da mantenere, l’equilibrio è l’arma in più della squadra di Giovanni Livieri. Si sono fatte scelte importante, rinunciando a Chessa e abbracciando nuovamente tanti giocatori tornati ad Arconate. Per sognare tutti insieme.

Caldiero Terme

Il bunker veneto è la seconda forza del campionato. Solo 15 le reti subite, seconda miglior difesa del girone B di Serie D. Numeri importanti, poi ci hanno pensato Rachid Arma e Lorenzo Zerbato a trascinare.

Varesina

Bella, divertente, vincente. La Varesina sta sdoganando il fatto che non si possa essere ai piani alti con una squadra votata all’attacco. 46 gol segnati, più di tutti in Serie D, per una squadra che ha mandato a segno 11 giocatori e che a Piacenza ha dimostrato anche di saper soffrire. E che ora non vuole certo nascondersi.

Casatese

Settimo posto in campionato, staccata dalla zona playoff, con qualche passo falso pesante. Eppure a nostro giudizio la stagione della Casatese è comunque positiva, fin qui. Magari non con un voto altisonante, ma visti i tanti cambiamenti il lavoro di Commisso va premiato. Certo, se si potesse anche clonare Mattia Isella…

VillaValle

Arrivato a inizio ottobre dopo la pesante (classifica alla mano) sconfitta contro la Real Calepina, Marco Sgrò ha cambiato la stagione del Villa Valle. 20 dei 26 punti portano la firma dell’ex campione dell’Atalanta, che ha avuto il merito di rivitalizzare i suoi attaccanti. Per come si era messa la stagione, il primo passo chiamato salvezza è stato fatto.

Club Milano

Affacciatasi al campionato di Serie D dopo i bagordi dei playoff di Eccellenza, il Club Milano ha dovuto calarsi nella parte di una squadra al primo impatto con la nuova realtà. Dopo le logiche difficoltà iniziali, una svolta importante. Girare a 23 punti non è cosa da poco e ad oggi la squadra di Giuseppe Scavo sarebbe salva senza playoff. Cosa non di poco conto, visto che si è anche data continuità alla filosofia societaria.

Real Calepina

Obiettivo salvezza alla portata per la formazione di Daniele Capelli, più che mai quadrata e che sta approfittando anche della stagione no di alcune big. Proprio per questo dovrà stare particolarmente attenta a possibili rimonte di chi sta dietro, ma il bilancio del girone d’andata è più che mai positivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui