Serie D, il pagellone del girone A – Le rimandate

Terminato il girone d’andata è tempo di tracciare un primo bilancio di quanto messo in mostra fin qui dalle squadre del girone A di Serie D. Queste le squadre che sono state rimandate dalla redazione di paolozerbi.com

RG Ticino
In linea con l’obiettivo minimo dei playoff, per la qualità della rosa (Gonzalez, Sansone, Poesio, Bugno, ecc.) ci si aspettava potesse impensierire maggiormente l’Alcione. Invece i verdegranata sono staccati di 9 punti e difficilmente l’inserimento di un altro big come Cominetti può colmare un gap ormai importante. Può credibilmente puntare a imitare il percorso degli orange, cercando di vincere i playoff quest’anno gettando le basi per tentare il salto nei professionisti l’anno prossimo.

Ligorna
Coi sedici punti conquistati nelle ultime 8 giornate ha risollevato una classifica che dopo 11 giornate non rilfetteva minimamente il valore della squadra. I punti da recuperare per disputare i playoff sono ancora 4 ma a questo punto l’obiettivo sembra essere alla portata, considerando anche le difficoltà dell’Albenga. Risultato straordinario se si considera che i genovesi hanno segnato appena 19 reti, una di media a partita.

Gozzano
Lontano parente non solo della squadra che ha vinto il campionato tre anni fa ma anche di quella che nelle ultime due stagioni ha sempre varcato la soglia dei 50 punti. Troppo misero però il bottino di 16 gol per ambire a qualcosa di più della salvezza, ancora tutt’altro che sicura.

Pinerolo
Dopo la salvezza conquistata all’ultima giornata la passata stagione, per i piemontesi si sta profilando un’altra stagione in trincea per difendere la categoria. Oggi sono tre i punti di vantaggio sulla zona playout anche se avere la Sanremese alle spalle non può far stare troppo tranquilli. Tuttavia, considerando la miseria dei soli 12 gol segnati (peggior attacco insieme al PDHAE), i 22 punti possono essere considerati un gran risultato.

Lavagnese
Da neopromossa sta lottando per cercare di uscire dalla zona playout e difendere la categoria conquistata la scorsa estate. Riuscirci non sarà semplice considerato che lontano da casa ha racimoltato appena 5 punti, ma già aver trasformato il proprio campo in un piccolo fortino è un primo passo importante per avvicinarsi all’obiettivo.

Alba
I piemontesi sono un’altra neopromossa che sta sgomitando per evitare le ultime posizioni. È in piena lotta per raggiungere l’obiettivo stagionale, la salvezza, ma ci sono diversi margini di miglioramento: in primis la fase difensiva, visto che solo Borgosesia e Vogherese hanno incassato più gol; in secondo luogo il rendimento interno, dal momento che con 9 punti è la formazione col bottino più magro di fronte al proprio pubblico.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui