Serie D, il pagellone del girone A – Le promosse

L'Alcione vola in testa alla classifica

Terminato il girone d’andata è tempo di tracciare un primo bilancio di quanto messo in mostra fin qui dalle squadre del girone A di Serie D. Queste le squadre che sono state promosse dalla redazione di paolozerbi.com

Alcione
Quasi perfetto il girone d’andata degli Orange, principali candidati alla promozione in Serie C già sfiorata lo scorso anno, che vantano sia il miglior attacco sia la miglior difesa. Ampio il vantaggio al giro di boa sulle principali contendenti: + 9 su RG Ticino e Città di Varese, +13 sul Ligorna, addirittura +22 sulla Sanremese ormai naufragata almeno come ambizioni. Per la lode manca giusto qualche punto perso più per deconcentrazione figlia dello smarrimento di ogni rivale credibile. Difficilmente il neopromosso Chisola, secondo a -4, potrà impensierire i milanesi che a questo punto hanno il destino ampiamente nelle loro mani.

Chisola
La favola dei piemontesi meriterebbe un finale da sogno, come il Leicester di Claudio Ranieri. Passare in due anni dall’Eccellenza al prendersi i galloni di principale antagonista di una corazzata come l’Alcione è un grandissimo balzo in avanti, specialmente ricordando la salvezza della passata stagione arrivata solo all’ultima giornata. I torinesi propongono anche un bel calcio, peccato che di fronte si trovino una delle squadre più forti e solide di tutta la categoria.

Albenga
Da neopromossa l’obiettivo era la salvezza, quasi raggiunto già al termine del girone d’andata. Occhio a quel quasi però, perché ad Albenga non tira una bella aria con la società che si vocifera sia in difficoltà finanziare. La partenza del capocannoniere Barranco e le dimissioni di mister Fossati non sono un bel segnale. Serve grande attenzione perché sarebbe un vero peccato se crollasse tutto sul più bello.

Città di Varese
Considerando tutte le difficoltà di un mercato in ritardo per via del ripescaggio formalizzato ad agosto, i biancorossi di Corrado Cotta stanno facendo un ottimo lavoro trovandosi in zona playoff nonostante il punto di penalità. Difficile puntare alla vittoria finale perché l’Alcione sembra fuori categoria ma la post season sembra un traguardo alla portata.

Asti
I biancorossi si confermano nella parte sinistra della classifica con margine grazie a un gioco frizzante e a una difesa solida. Se salta l’Albenga sono una credibile pretendente ai playoff, distanti soltanto un punto. In casa sono una delle squadre migliori, serve invece una maggior continuità in trasferta per riuscire a compiere il salto di qualità.

Vado
A proposito di squadre solide con un rendimento decisamente migliore tra le mura amiche: miglior difesa del campionato insieme ad Alcione e Albenga, in casa ha perso una sola partita mentre in trasferta ne ha vinte appena due segnando col contagocce. Anche in questo caso, una maggior continuità è la chiave per puntare ai playoff da parte dei ragazzi di Cottafava.

Bra
I piemontesi, trascinati dal capocannoniere del girone Antonino Musso (l’unico fin qui in doppia cifra), stanno disputando un’altra stagione ampiamente sufficiente. Viaggiano a -4 dalla zona playoff e con un rassicurante vantaggio di 9 lunghezze sulla zona playout. Ha uno dei rendimenti migliori del girone fuori casa e, potendo giocare senza pressioni, nel girone di ritorno sarà una bella gatta da pelare per chiunque.

Vogherese
Per le premesse, neopromossa e totalmente rivoluzionata rispetto alla squadra che ha vinto l’Eccellenza, il girone d’andata è stato di ottimo livello. I rossoneri mancavano dalla categoria da dieci anni e sono ancora un cantiere aperto, come dimostrano i cambi in panchina e i tanti movimenti sul mercato di riparazione. Le vittorie su Alcione e Asti sono la ciliegina su questa prima parte di campionato. Peccato per i due punti lasciati a Romentino nel recupero che potevano dare ancora più tranquillità in vista del girone di ritorno.

Fezzanese
In linea con una salvezza senza grossi patemi come la passata stagione. Anche se, al secondo anno in Serie D, ci si aspettava un piccolo passo in avanti. Non deve però pensare che il più sia già stato fatto perché se la Sanremese comincia a macinare punti è un attimo venire risucchiati nella zona calda della classifica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui