Rhodense, la dichiarazione d’amore di Andrea Sobacchi

La risposta alla stella Kevin De Bruyne che assume dei data analyst per rinnovare il proprio contratto al Manchester City? Potrebbe essere un ragazzino del 2006 che munito di carta e penna si mette a stilare i pro ed i contro della sua permanenza nell’attuale squadra.

Rhodense = Affidabilità

Andrea Sobacchi ha infatti deciso di proseguire la sua carriera in maglia Rhodense mettendo nero su bianco i pro ed i conto della sua scelta. Una scelta che inorgoglisce tanto la squadra orange che vede nella tabella dei pro termini come affidabilità e società.

Come spiega infatti mamma Barbara: “Si capisce la sua maturità. Andrea si è sempre confrontato con persone più adulte di lui. Di lui non ci stupisce più ormai la serietà che vuole sempre dimostrare. Ricevuta l’offerta di una realtà che avrebbe potuto offrire un trampolino diverso alla sua carriera ha preferito confrontare le due strade e dare fiducia a chi lo conosce da tempo”.

Andrea Sobacchi si appresta a disputare la terza stagione in maglia Rhodense. Per il classe 2006 questa maturazione fuori dal campo coincide con un percorso calcistico che vede il suo ex mister Ivan Iotti spostarlo dalla difesa all’attacco con un discreto successo visti i 18 gol della passata stagione. “Giocherà negli allievi elite dopo aver parlato con i direttori Massimo Pasquetti e Roberto Zagati dei motivi per cui ha scelto di restare – spiega ancora mamma Barbara – noi gli abbiamo spiegato che l’avremmo appoggiato qualsiasi sarebbe stata la sua decisione. Gli abbiamo spiegato che ci avrebbe trovato sempre in tribuna ma che doveva consapevolmente decidere del suo futuro”.

Dichiarazioni di stima come queste sono un’iniezione di fiducia graditissima per chi come la Rhodense vuole rialzarsi dopo una retrocessione.

La Rhodense si presenta in vista della prossima stagione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui