Promozione, il pagellone del girone d’andata – Le rimandate

Terminato il girone d’andata è tempo di tracciare un primo bilancio di quanto messo in mostra fin qui dalle squadre del girone A di Promozione. Queste le squadre che sono state rimandate dalla redazione di paolozerbi.com.

Baranzatese
Con un colpo di coda è riuscita a chiudere l’andata in zona playoff. Molto distante dalla squadra che in estate sognava di vincere il campionato. Ma ha saputo resistere a diversi problemi (gravi infortuni, calciatori ritirati all’improvviso) e non è ancora battuta. Anzi, se recupera alcuni giocatori chiave sarebbe gravissimo perderla d’occhio.

Aurora CMC Uboldese
Si è sciolta sul più bello, dopo aver fermato Ispra e Solaro, quando sembrava pronta a dare l’assalto alla vetta anche grazie ai primi colpi del mercato invernale. Invece sono soltanto due i punti conquistati nelle ultime cinque giornate. Passaggio a vuoto che l’ha fatta precipitare a -9 dalla testa e fuori dalla zona playoff. Però già l’anno scorso ha dimostrato di essere capace di rimonte pazzesche.

Besnatese
A proposito di montagne russe: 0 vittorie e soli 4 punti nelle prime 5 partite. Poi cinque vittorie di fila tra cui Ispra e Solaro, quindi una nuova flessione con tre punti nelle ultime 5 giornate. Più che un allenatore qui serve un bravo psicologo, anche perché il paradosso è che con le prime sei della classifica non ha mai perso.

Gavirate
Chiude il girone d’andata a +3 sulla zona playout grazie alla vittoria nello scontro diretto col Cas Sacconago, successo che gli vale l’upgrade da bocciato a rimandato. Se non vuole rischiare la seconda retrocessione consecutiva però serve un cambio di marcia nel girone di ritorno: già l’anno scorso dovrebbe aver imparato che è meglio non scherzare col fuoco.

Accademy Turate Mozzate
Da neopromossa è partita con grandi ambizioni, ma il suo valore fin qui l’ha dimostrato solo in Coppa arrivando fino ai quarti di finale. In campionato, invece, un rendimento troppo altalenante l’ha relegata alla lotta per non retrocedere e oggi può contare su un solo punto di vantaggio sulla zona playout, da cui è uscita solo nelle ultime partite dopo l’arrivo in panchina di Cernivivo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui