Prima A: riecco la Folgore Legnano

Sono stati la sorpresa nel girone A di Prima Categoria. Non si aspettavano infatti di tornare a battagliare con le compagini Varesotte in casa Folgore Legnano. Non per un aspetto legato al campo quanto alla logistica, con un paio di trasferte da oltre 70 km che hanno fatto storcere il naso.

La nuova Folgore Legnano

La Folgore che si ripresenta nel Girone A di Prima Categoria non è molto diversa da quella che lo aveva lasciato. I nomi di molti veterani sono gli stessi: capitan Francesco Russo è ancora uno dei leader al pari di Thomas Panozzo e Davide Cattaneo. Come spiega il ds Paolo Ferrario: “Rispetto all’ultimo anno l’addio alla regola dei giovani potrebbe darci una mano. Noi che non abbiamo un grosso settore giovanile siamo sempre stati penalizzati. In questo mercato ho provato ad inserire qualche veterano che possa allungare le rotazioni del confermato mister Rocco Amendolara“.

Ecco spiegati gli innesti di Lorenzo Rogora tra i pali (da Canegrate), il ritorno di Federico Cozzi che in maglia Folgore ha conquistato la promozione in Prima, e le aggiunte di giocatori reduci da stagioni importanti come l’attaccante Mirko Raso che a Canegrate ha sfiorato i 20 gol. Completano il mercato in entrata: il centrocampista Simone Criscione e il collega di reparto Marco Colombo, il primo dallaTicinia, il secondo dal Centro Giovanile Boffalorese.

Tra le conferme spicca Riccardo De Angelis, 8 gol per lui la passata stagione.

Paolo Ferrario: noi della Folgore Legnano pronti ad un girone agguerrito

Nonostante lo stupore il ds della Folgore Legnano attende che il campo dica la sua. “Sulla carta si dice sempre che il girone di Varese sia più ostico, anche se da outsider qualche anno fa abbiamo sfiorato la promozione. Credo che alla fine l’importante sia essere consapevoli di avere un’ottima rosa e un ottimo allenatore, ed è da qui partiremo. Poi, come sempre, ci sarà da far parlare il campo. Conosciamo diverse delle squadre di questo girone, tra cui l’Union villa Cassano che abbiamo affrontato in Coppa Lombardia lo scorso anno, e altre che affronteremo per la prima volta. Lavoriamo per farci trovare preparati e per giocarci le nostre carte”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui