Piacenza, per il cambio sbagliato paga l’addetto agli arbitri

Francesco Fiorani direttore generale del Piacenza calcio
Francesco Fiorani direttore generale del Piacenza calcio

Niente dimissioni in blocco, in casa Piacenza dopo l’errore nei cambi di domenica contro il Desenzano l’unico a farsi da parte è stato il dirigente addetto agli arbitri.

Nell’immediato post partita al Garilli il direttore generale Francesco Fiorani aveva parlato fin da subito di una figuraccia “inaccettabile”. Tanto da parlare di dimissioni anche da parte dell’allenatore Stefano Rossini. Dimissioni che non sarebbero mai arrivate, la società ha provveduto anche a confermare il tecnico.

A Piacenza non si può sbagliare

L’errore di domenica è da matita rossa, anche se col senno di poi non ha di fatto inciso sul risultato finale visto che il Desenzano ha comunque vinto sul campo. E’ altrettanto vero, però, che di fatto la partita è “finita” al minuto 75, perché col cambio Bassanini-Zini i bresciani erano sicuri della vittoria a tavolino.

Non è la prima volta che si commette un errore di questo tipo. A Piacenza, però, la cassa di risonanza è maggiore in tutto. Dai risultati, positivi e negativi che siano, agli errori di gestione. La figuraccia resta, ma la stagione sempre a rincorrere non è certo colpa dell’ultimo abbaglio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui