Per abbattere il muro del Caldiero serviva…Rankovic!

L'esultanza di Rankovic dopo il gol al Piacenza

Il Caldiero Terme non aveva ancora mai perso in casa in questo campionato, subendo un solo gol in tredici partite giocate davanti al proprio pubblico. Fino a domenica, quando sul suo cammino si è trovato un giocatore abituato a segnare gol pesanti: il capitano del Club Milano Petar Rankovic. Al minuto 15′ il serbo ha attaccato bene il primo palo, prendendo il tempo a tutti sul corner tagliato di Costa e spizzando con la nuca il pallone, che è andato a infilarsi sul secondo palo lasciando di sasso l’estremo difensore. Poi una lunga corsa per correre ad abbracciare Monzani, il portiere che fino alla passata stagione ha indossato ogni domenica la fascia di capitano.

Il numero 10 ha realizzato quindi un altro gol dal peso specifico enorme dove avevano fallito Arconatese, Varesina, Pro Palazzolo e Desenzano. Esattamente come fece il 7 novembre 2021 in Eccellenza facendo piangere la Varesina, che al Vista Vision Stadium di Pero subì una delle sole due sconfitte di quel campionato (l’altra col Varzi all’ultima giornata col titolo già in tasca). Oppure lo scorso 18 giugno a Caravaggio, regalando una storica promozione in Serie D ai milanesi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui