Muggiò e Fucina, insieme per diventare grandi… divertendo

Domenico Manfredi, Luciano Pace e Davide Venantini hanno spiegato il progetto Muggiò La Fucina
Domenico Manfredi, Luciano Pace e Davide Venantini hanno spiegato il progetto Muggiò La Fucina

Il Muggiò e la Fucina uniscono le forze per provare a creare un progetto unico nel suo genere. Vincere… divertendo e facendo parlare sempre più di sé. E’ questa la volontà del presidente gialloblù, Luciano Pace, e del creatore del brand de La Fucina, Domenico Manfredi. Il marchio che ha reso celebre la squadra di Goa7 sbarca per la prima volta nel mondo della FIGC e, come suo solito, non vuole farlo in maniera inosservata.

Il Muggiò punta così a fare le cose in grande, ma senza snaturare la dimensione legata alla città di Muggiò. La panchina della prima squadra sarà affidata a Davide Venantini, promosso dopo l’ottimo lavoro con la Juniores Regionale.

Le parole di Luciano Pace

“Abbiamo deciso di unire il seguito che ha La Fucina con la volontà di creare un progetto competitivo nel mondo del nostro calcio. Abbiamo capito che i giovani, troppo spesso, non seguono più gli eventi in sé, ma sono affascinati da tutto quello che accompagna la partita. E allora abbiamo pensato di dare questo. Cavalcando i sentimenti che vivono i “fucinisti” per vivere una scalata che, ad oggi, sembra quasi folle. Questa idea rappresenta la fusione di due realtà che si compensano, ma la stella polare resta sempre la missione sportiva. Con l’intento di raccontare tutto”.

Le parole di Domenico Manfredi

“Mi piace pensare che questo progetto possa essere simile a quello della Goa7 League. Quando, il primo anno, non abbiamo ottenuto i risultati sperati, ma l’anno successivo siamo arrivati a giocarci la finale. Del nostro progetto farà parte anche l’attaccante Antonio Picci, che non credo abbia bisogno di presentazioni. Con lui avremo anche altri giocatori, tanti ci stanno contattando e il primo video di presentazione ha avuto un numero di iterazioni inaspettato. Abbiamo tracciato una strada che vogliamo seguire”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui