Legnano, quali le mosse del ds Eros Pogliani?

La stretta di mano tra il presidente Munafò ed Eros Pogliani

Il mercato di riparazione è ancora parecchio lontano (inizierà a inizio dicembre), ma col cambio di direzione sportiva tutti guardano al futuro del Legnano. Il nuovo direttore sportivo, Eros Pogliani, non si è sbottonato nelle sue prime dichiarazioni (“La squadra? L’ho vista in un paio di occasioni, c’è sicuramente da lavorare. Poi con l’apertura del mercato faremo gli accorgimenti necessari”) ma sicuramente questi mesi serviranno anche a pensare al futuro… oltre che a provare a risollevarsi in classifica. Due strade che possono andare di comune accordo.

Il paragone con lo scorso anno

Anche l’anno scorso Eros Pogliani lavorò nel mercato di riparazione. Senza stravolgere una squadra che aveva comunque una sua identità, ma con un paio di colpi importanti. Pescando dall’Eccellenza, ma Andrea Becchi e Alessio Quaggio diedero comunque sostanza e gol.

Un modus operandi differente rispetto a quello del suo precedecessore, Raffaele Ferrara. Che, in estate, ha pescato un po’ da tutta Italia. Oltre che da un gruppo forte arrivato dalla Caronnese proprio insieme a Ferrara.

Per il momento solo ipotesi, visto che manca più di un mese alla riapertura del mercato. Perché la cosa più importante, ora, è risollevarsi in classifica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui