L’associazione Sioux Pavia non rinnova il contratto di licenza del marchio a Nucera

Il Pavia festeggia la vittoria sull'Accademia Pavese

Non è un momento semplice a Pavia, l’ultima novità riguarda quanto fatto dall’associazione Sioux Pavia Aps. I tifosi sono proprietari del marchio storico A.C. Pavia e, nell’assemblea di sabato 1° giugno, non hanno rinnovato il contratto di licenza di utilizzo del marchio d’impresa AC Pavia alla società di Giuseppe Nucera.

Da capire ora cosa comporterà questa decisione, la volontà dei tifosi è quella di “tutelare l’immagine nelle sedi più opportune”.

Il comunicato dell’associazione

In data 01/06/2024 si è tenuta l’assemblea dell’associazione SIOUX PAVIA APS, alla presenza dei suoi tesserati, relativa al futuro del marchio storico “A.C. PAVIA”.

Ricordiamo che la stessa si è aggiudicata il marchio storico all’asta del Tribunale di Pavia il giorno 18 ottobre 2019, grazie al contributo di tanti tifosi pavesi.

I princìpi che hanno ispirato la volontà di rilevare il marchio storico da parte dell’associazione, a rappresentanza della tifoseria, sono sempre stati saldi: salvaguardia e tutela di un patrimonio storico e imprescindibile della nostra città.

Al termine dell’assemblea sopracitata, il 94.70% degli associati presenti ha votato affinché non venga rinnovato il contratto di licenza di utilizzo del marchio d’impresa ‘AC PAVIA’ alla società di Giuseppe Nucera.

Di conseguenza, l’attuale società non rappresenterà più la squadra di calcio della città di Pavia riconosciuta dai tifosi come Pavia Calcio.

L’associazione SIOUX PAVIA APS, in qualità di unica proprietaria del marchio storico A.C. PAVIA, si riserva di tutelarne l’immagine nelle sedi più opportune, fino a che non verrà individuata una nuova realtà che, sposandone il progetto, potrà far tornare il calcio a Pavia ai livelli che merita, nel pieno rispetto di oltre 110 anni di storia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui