La coppa di Prima e gli exit poll in vista del campionato

Il Tradate durante la presentazione
Il Tradate durante la presentazione

Como noto la Coppa Lombardia è quella competizione che vede le squadre rodarsi in vista dell’imminente campionato, specie in Prima categoria. Ecco quindi le prime indicazioni per quello che potremo vedere nel breve periodo.

AZIONI IN SALITA

Vincere aiuta a lavorare con più serenità per questo partiamo da chi ha raccolto i tre punti, e nettamente. La Valceresio di mister Basso D’Onofrio è sembrata in gran palla e visto la quantità di giocatori rapidi da poter schierare in attacco sarà una sofferenza per le difese ancora in rodaggio. Buona la prima anche per un Bosto che esce vittorioso 2-1 nella sfida caratterizzata da un caldo torrido contro il Luino, e per confermare la legge calcistica che vede i giocatori brevilinei in palla da subito ecco il nome di Battistello nel tabellino.

AZIONI STABILI

Le indicazioni dopo soli 90′ non possono che essere sommarie ovviamente. Certo che quando si affrontano due squadre che ambiscono al primo posto finale come Ferno e Mozzate si guardi un pò più nel dettaglio. Il pirotecnico 3-3 finale può essere quindi letto come una prova di forza pe gli ospiti di mister Papis che all’80 stavano portando la gara in porto. Dall’altro lato c’è il carattere di un Ferno che pur con l’uomo in meno tiene aperto il discorso qualificazione con una rimonta tutta firmata Madeo. Due big con molti margini di miglioramento e se questo fosse solo l’antipasto di un lungo e combattuto testa a testa?

Restiamo nell’ambito squadre in 10 uomini citando un San Michele che prima passa in vantaggio con Budelli e poi subisce il gol del pari dell’Ispra solo una volta rimasto in inferiorità numerica. Il carattere insomma c’è per i gialloneri.

AZIONI IN DISCESA

Se le squadre fossero indici azionari ci sarebbe certamente una discesa per il titolo dell’Arsaghese. La squadra paga una condizione atletica non ancora ottimale e qualche assenza di troppo. Anche qui scatta l’inferiorità numerica a confermare la giornata da bolino rosso in piena clima estivo.

Tra le squadre da rivedere c’è anche il Tradate (nella foto) per cui vale il discorso inverso a quanto detto per la Valceresio. Dopo la gara non ha infatti mostrato alcuna preoccupazione capitan Marco Galluzzo: “Siamo ovviamente limitati dai pesanti carichi di lavoro. Se guardo alla prestazione vedo molte azioni create con il loro portiere tra i migliori in campo. Abbiamo preso due gol evitabili e non abbiamo fatto una partita brillante ma siamo al loro livello”.

Menzione speciale per un’Antoniana in versione harakiri. Nel derby contro la San Marco il 2-2 è caratterizzato infatti da due autogol in casa giallorossa, aspetto che tiene le due formazioni in linea di galleggiamento con Ferno e Mozzate e rimanda tutti a domenica per capire che si avvantaggerà nella corsa al passaggio del turno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui