Suicidio Ispra: terza sconfitta in dieci giorni e playoff a rischio

Sul più bello l’Ispra si è dissolto. Venerdì scorso, al fischio d’inizio del recupero contro il Valle Olona, era potenzialmente capolista trovandosi a -2 dalla testa con due partite da recuperare. In pratica sembrava avere il campionato saldamente in mano, considerando anche la solidità mostrata nelle prime venticinque giornate. Il ko di Olgiate Olona sembra invece aver distrutto le certezze dei nerazzurri, che cinque giorni più tardi hanno sprecato anche la seconda occasione di portarsi al comando scivolando a Cerro Maggiore. Ma la situazione è precipitata domenica tra l’88’ e il 90′, quando in casa hanno subito il ribaltone dal Cas Sacconago che pone fine alle speranze di vittoria del campionato e adesso mette a rischio anche un posto ai playoff.

Un incubo che sembrava impossibile solo due settimane fa ma che si sta drammaticamente concretizzando, visto che i varesotti hanno adesso un solo punto di vantaggio sul sesto posto e nelle ultime due giornate rischiano di dover fare a meno di Oldrini, espulso domenica per un fallo di reazione. Si aspetta il comunicato del Giudice Sportivo per conoscere l’entità della squalifica. Se lo scontro diretto di domenica tra Aurora CMC Uboldese e Besnatese può aiutare, per non rovinare una stagione eccezionale fino a dieci giorni fa la squadra di Raza dovrà fare la sua parte conquistando almeno tre punti con Baranzatese e Canegrate.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui