Il punto di Mastrolonardo – Real Calepina-Sona

Il punto di Mastrolonardo - Real Calepina-Sona
Il punto di Mastrolonardo - Real Calepina-Sona

Altro appuntamento con la rubricail punto di Mastrolonardo. Grazie al contributo di Agostino Mastrolonardo, analizziamo di domenica in domenica una partita di Serie D. Il tecnico ex Vis Nova, in attesa di una nuova sfida, ci racconterà una gara del massimo campionato dilettantistico. Dando anche un contributo prezioso dal punto di vista tattico. Domenica il tecnico ha assistito alla sfida piena di gol tra Real Calepina e Sona.

Il punto di Mastrolonardo

Secondo il tecnico brianzolo, il risultato finale non ha rispecchiato a pieno quanto visto sul campo. “Erano due squadre in due momenti differenti, di classifica e mentale. E anche nei novanta minuti il Sona ha fatto qualcosa in più e avrebbe meritato i tre punti per quanto fatto vedere nel corso della gara”. Mastrolonardo ha sottolineato le qualità dei veneti: “Hanno più qualità, più personalità e più fisicità rispetto a una Real Calepina che paga le difficoltà derivanti anche dalla classifica attuale. I bergamaschi hanno avuto poche occasioni e hanno trovato il pareggio soltanto con un tiro deviato. Il Sona ha invece giocatori di qualità soprattutto nel reparto avanzato. Volendo trovare un difetto, giocano forse con un po’ troppa sufficienza nel corso dei novanta minuti”. Il tecnico ha premiato come migliore in campo Mbaye Sylla, giovane centrocampista del Sona: “Lasciato troppo spesso libero di impostare, ha potuto giocare con facilità risultando il faro della formazione di Damini”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui