Il Meda alza il sipario e non si nasconde: “Vogliamo vincere”

Il Meda si è presentato mercoledì allo stadio

Vogliamo vincere è un coro che, solitamente, cantano i tifosi. Il Meda, invece, non si nasconde e, nel giorno della sua presentazione, lancia il guanto di sfida alle dirette avversarie: “Non sappiamo se sarà girone A, B, C o che altro. Fare bene vuol dire vincere, non ci nascondiamo“. Il messaggio al Saronno, insomma, è stato mandato.

La presentazione al Città di Meda

Il primo a parlare, da buon padrone di casa il presidente Luigi Cairoli: “Vogliamo fare bene, sono stati fatti degli sforzi per essere competitivi”. E a essere ancor più chiaro è il direttore sportivo Andrea Cavallini: “Traduco le parole del presidente, fare bene significa vincere. Non ci nascondiamo, non per essere presuntuosi ma perché pensiamo ci siano tutti i presupposti per fare bene. Il mercato? Importante, ma non dimentichiamo anche le tante conferme segno che qualcosa di buono c’era”. Anche il tecnico Giovanni Cairoli non usa mezze misure: “Lo scorso anno non abbiamo fatto i playoff, per questo la stagione è stata fallimentare. Ci sono tanti giocatori che hanno voglia di rivalsa, la componente fondamentale della nostra squadra sarà quella di dare tutto in campo. Questo è imprescindibile”. Qui sotto la rosa completa.

Le maglie del Meda
Le maglie del Meda

La rosa del Meda

Portieri: Alessio Allievi (2003), Federico Cassina (1994), Tiziano Chierico (2003), Federico Pagani (2004), Filippo Sala (2005).

Difensori: Emanuele Barzaghi (2004), Simone Bianchi (1994), Manuel Bicciato (2004), Alessandro Federico (2003), Alberto Meroni (2006), Matteo Michi (1991), Giorgio Molteni (2004), Nicolò Panizza (2003), Mirko Pilloni (2005), Massimiliano Ponti (1993), Luca Ronzoni (1992), Riccardo Sciascia (2002), Matteo Viganò (2004).

Centrocampisti: Keonardo Arienti (2002), Matteo Ballabio (1999), Simone Barbera (2000), Davide Cicola (1989), Riccardo Guarnaccia (2005), Nicholas Molteni (1993), Alessio Nardone (1992), Federico Palumbo (2002), Davide Stemmi (2006), Giovanni Torrente (2004).

Attaccanti: Francesco Filomeno (1996), Claudio Guidi (2004), Abdelmonim Haddaoui (2003) Nicolò Lolli (1994), Matteo Schinetti (1996), Davide Tartaglione (1990),

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui