Il calendario della lotta salvezza: oggi sarebbero due le retrocessioni dirette

Dopo una lunga altalena di emozioni, e di clamorosi ribaltoni, a tre giornate dal termine del campionato il girone A di Promozione non ha ancora emesso alcun verdetto. Così la lotta per il primo posto s’intreccia con quella per i playoff, mentre sul fondo non si conosce ancora il nome di chi retrocederà direttamente in Prima Categoria e di chi potrà provare a salvarsi tramite i playout. Analizziamo in questo articolo la corsa salvezza.

Accademy Turate Mozzate 32

Fino a un paio di giornate fa sembrava che i 32 punti conquistati potessero bastare per la salvezza diretta. Oggi, dopo l’incredibile risalita del Valle Olona, la prudenza consiglia di metterne almeno altri 2 o 3 in cascina. Situazione che comunque resta sotto controllo per la squadra di Cernivivo, che ha il destino nelle proprie mani e nelle prossime gare affronterà Universal Solaro, Gallarate e Gavirate.

Ceriano Laghetto 29

Oggi sarebbe salvo senza passare dai playout grazie alla forbice di 7 punti che ha sulla penultima, il Cas Sacconago. Deve però prestare grande attenzione alla rimonta di un Valle Olona scatenato, quindi non può accontentarsi di gestire il vantaggio se vuole salvarsi direttamente. Anche perché il calendario non è esattamente incoraggiante: Besnatese, Castello Città di Cantù e Aurora CMC Uboldese. I brianzoli dovranno lottare ancora col coltello fra i denti.

Valle Olona 26

Cosa cambia tra una squadra che non ha vinto per quattro mesi di fila (14 partite) e un’altra che ha conquistato 9 punti nelle ultime 3? L’unica differenza sta in sette lettere: F-I-D-U-C-I-A. Da quando i ragazzi di Rovellini si sono sbloccati hanno una faccia completamente diversa, e una stagione da incubo che li vedeva relegati all’ultimo posto si potrebbe trasformare addirittura in una salvezza diretta senza passare dai playout. Il calendario apre scenari inimmaginabili fino a poco tempo fa, visto che l’unica sfida sulla carta proibitiva è con la capolista. Queste le avversarie fino al termine della stagione: Castello Città di Cantù, Lentatese ed Esperia Lomazzo.

Esperia Lomazzo 24

Nel momento più difficile è arrivata una straordinaria reazione che ha permesso di strappare un punto alla capolista Lentatese, ma subito dopo è arrivata la doccia gelata dei sei punti in cinque giorni conquistati dal Valle Olona che ha effettuato il sorpasso in classifica. Per i comaschi potrebbe essere decisivo lo scontro diretto dell’ultima giornata, visto che il loro calendario gli propone le seguenti sfide: Baranzatese, Canegrate e Valle Olona.

Cas Sacconago 22

Coi bustocchi si inizia a entrare nella zona rossa. Il quindicesimo posto, infatti, oggi non basterebbe per disputare i playout visto che il distacco dal dodicesimo posto è di 7 lughezze. Le alternative per rifugiarsi almeno nello spareggio, evitando così la retrocessione diretta, sono due: o accorciare il distacco sul Ceriano Laghetto o superare l’Esperia Lomazzo. Il calendario però non aiuta i biancoblù: Ispra, Universal Solaro e Gallarate.

Gallarate 20

Quando sembrava aver ricucito lo svantaggio, ecco che qualcosa si è inceppato di nuovo. Lo strappo dato dal Valle Olona, poi, ha complicato ulteriormente i piani dei rossoblù che occupano l’ultima posizione. Per evitare guai serve recuperare due punti al Cas Sacconago (scontro diretto all’ultima giornata) e cinque all’Esperia Lomazzo. Non c’è quindi tempo da perdere e vanno sfruttate tutte e tre le gare a disposizione contro Accademia BMV, Accademy Turate Mozzate e Cas Sacconago.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui