Il calendario della lotta salvezza: due squadre appese a un filo

Uno scatto di Solbiatese-Meda

Dopo una lunga altalena di emozioni, e di clamorosi ribaltoni, a cinque giornate dal termine del campionato il girone A di Eccellenza ha già espresso due verdetti: il primo posto è saldamente nelle mani dell’Oltrepò (+8 sul Magenta), l’ultimo è aritmeticamente dell’Accademia Vittuone. Resta ancora da definire tutto ciò che sta nel mezzo, per cui le squadre si stanno preparando a lanciare la volata. Analizziamo in questo articolo la corsa salvezza.

Sestese 31

I biancazzurri hanno cambiato marcia negli ultimi due mesi uscendo dalla zona playout. Adesso hanno ancora a disposizione un jolly per allungare sulle inseguitrici nel recupero con la Caronnese. Per la salvezza diretta comunque potrebbe anche bastare il tredicesimo posto, visto che ad oggi i varesotti avrebbero la forbice superiore ai 6 punti sul sedicesimo posto. Il calendario invoglia a scommettere sulla loro permanenza in categoria: Accademia Vittuone, Caronnese, Calvairate, Meda, Casteggio e Vergiatese, con quattro di queste in casa.

Castanese 30

Sembrava aver preso un discreto vantaggio, invece non sono bastati i 20 gol del capocannoniere Salom per arrivare alle ultime giornate con un margine di tranquillità. Anzi, ad oggi la flessione dell’ultimo mese la costringerebbe a disputare i playout contro il Meda. Restano però cinque partite per provare a scongiurare il pericolo della seconda retrocessione consecutiva: Caronnese, Magenta, FC Milanese, Accademia Vittuone e Calvairate.

Accademia Pavese 30

La situazione un mese fa sembrava quasi disperata, poi la squadra è stata affidata a Gaudio che sta compiendo il terzo miracolo in tre anni. I biancorossi si sono riportati a un solo punto di distanza dalla salvezza diretta e il calendario obbliga a credere nell’impresa: FC Milanese, Accademia Vittuone, Calvairate, Meda e Casteggio.

Vergiatese 29

Troppi alti e bassi stanno relegando i granata in zona playout, nonostante la doppia cifra dell’immarcescibile Mammetti. Però si sa che nel calcio l’incostanza non paga e i varesotti devono provare a invertire il trend in queste ultime giornate, nonostante il calendario sulla carta metta i brividi: Solbiatese, Pavia, Ardor Lazzate, Oltrepò e Sestese.

Meda 24

A proposito di alti e bassi, ecco il re dell’incostanza: quel Meda capace di battere Solbiatese e Oltrepò ma anche di conquistare un solo punto contro l’Accademia Vittuone, che nelle restanti 27 giornate ha uno score di un pareggio e 26 sconfitte. La buona notizia per i bianconeri è che devono ancora recuperare la partita col Pavia, quindi hanno tre punti in più a disposizione per risalire la classifica. La cattiva è che il calendario non è facilissimo, almeno nelle prossime tre partite, e che potrebbero arrivare agli ultimi scontri diretti con un solo risultato a disposizione: Ardor Lazzate, Pavia, Oltrepò, Sestese, Accademia Pavese e Saronno.

Verbano 23

Sembrava un’annata da dimenticare, invece con un colpo di coda finale i rossoneri sono riusciti a riaccendere la speranza di accedere almeno ai playout per poi giocarsi la permanenza in categoria in uno scontro diretto di 180′. Il loro calendario non è nemmeno così proibitivo, ma più che il valore degli avversari a fare la differenza sarà la fame che i varesotti hanno dimostrato di avere nelle ultime giornate: Base 96, Caronnese, Magenta, FC Milanese e Accademia Vittuone.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui