Gol d’autore – Tasco e il pallonetto da centrocampo

La nostra rubrica Gol d’autore prosegue con un altro gol dalla lunghissima distanza. Scendiamo però in Prima categoria e ci facciamo raccontare da Federico Tasco la perla che sblocca una sfida tra Ferno e Bosto, giocata sotto il diluvio universale e vinta dai gialloblù 2-1.

Il ricordo di Federico Tasco

“Raccontare quel gol non è facile. Ricordo il campo reso pesante dal maltempo. Avevo appena chiesto ad Alongi (attaccante 2002 oggi al Morazzone autore del momentaneo 2-0) che stava giocando come punta di andare a pressare sul loro giro palla. Lui attacca il difensore e ne nasce un contrasto che fa partire la palla verso la nostra metà campo. Io ed un loro centrocampista ci contendiamo una palla che esce dal cerchio di centro del campo. Fortunatamente sono arrivato un attimo prima e senza pensarci ho tirato di prima intenzione, cercando solo di metterci tutta la forza necessaria. Era tutta la gara che studiavo la posizione del loro portiere (Migliorin ndr) ed in quel momento era fuori di almeno 5 metri dalla propria area. Poco prima era stato Casiraghi a provare a pizzicare fuori dai palo Marcon quindi senza pensarci ho calciato pensando solo a trovare lo specchio della porta”.

I festeggiamenti dopo la rete di Tasco

Abbracci in campo e mister in tribuna

Tasco dopo quel tiro si mette a correre direttamente sotto la tribuna (sopra l’esultanza di squadra) dove era seduto mister Michelangelo Epifani. “Avevo capito da come era partita che sarebbe entrata”. Fuori dal campo anche Luca Antonelli tifosissimo del Bosto. È quest’ultimo a ricordare questa perla che aveva aperto la vittoria 2-1 dei suoi ed a nominare Tasco nella nostra rubrica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui