Gol d’autore – Cicola e la magia da metà campo

Davide Cicola centrocampista della Base 96
Davide Cicola centrocampista della Base 96

La nostra rubrica Gol d’autore si apre con la perla di Davide Cicola. Stagione 2017/2018, minuto 90 di una partita tiratissima contro la Vergiatese. Punteggio di parità e il play della Base 96 non ci pensa due volte. Perché è vero che sull’1-1 è importante non perdere, ma se si può vincere… Punizione da metà campo, tiro da matti solo a pensarci e un pizzico di componente di fortuna. Risultato? Gol vittoria e apoteosi rossoverde in campo e sulle tribune.

Il ricordo di Davide Cicola

“È vero era importante non perdere ma me la sentivo. Bravura? Culo? Boh, magari entrambi. Fatto sta la palla è finita sulla parte bassa della traversa, colpendo la schiena del portiere e finendo in rete”. Un gol d’autore per un momento indelebile nella carriera del centrocampista classe 1989. “Non ci credevo”. Ma a far gol belli ci si prende gusto e Cicola ricorda anche il gol contro l’Universal Solaro, qualche settimana dopo. “Punizione battuta dal loro portiere appena fuori area, stoppo il pallone e tiro al volo”. Altra perla in una stagione che il centrocampista chiuse con ben 10 reti.

E in tribuna un giovane Arienti…

Il gol di Cicola alla Vergiatese è stato votato da Roberto Arienti. Allora giocatore della Juniores rossoverde ma in tribuna quella domenica a vedere le sorti della prima squadra. “Conoscendolo mi immaginavo calciasse una fucilata delle sue, anche perché è l’unico giocatoreche può tirare così forte e preciso da così lontano. Dico la verità, appena è stata fischiata la punizione non volevo essere nei panni del portiere“. Detto, fatto per un vero e proprio Gol d’Autore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui