Ora è ufficiale, Giulio Ebagua torna al Varese

Giulio Ebagua insieme al ds del Città di Varese Gianni Califano
Giulio Ebagua insieme al ds del Città di Varese Gianni Califano

Una volta era Varese, ora è Città di Varese, ma in questo caso poco importa. Giulio Ebagua torna a vestire il biancorosso. L’attaccante nigeriano era ormai parte attiva del gruppo di Ezio Rossi. Tanto che già nella giornata di ieri il tecnico aveva annunciato la presenza di Ebagua in panchina nella sfida contro il Saluzzo. Ora il tanto atteso nero su bianco, otto anni dopo l’ultima apparizione al Franco Ossola datata 13 maggio 2013. I tifosi biancorossi ora chiedono ancora gol (per il momento sono 48, miglior marcatore nella storia del Varese) per risollevarsi dall’ultimo posto in classifica.

Il comunicato del club

Il Città di Varese comunica di aver tesserato in data odierna l’attaccante classe 1986 Osarimen Giulio Ebagua.

Nativo di Benin City, in Nigeria, il 6 giugno 1986 Ebagua ha militato in tutte le serie italiane dalla Serie A fino alla Serie D. Settore giovanile al Torino, poi il debutto in prima squadra con la maglia del Casale in Serie C2 nel 2005/06; Pescara, Novara e Canavese gli altri sodalizi tra C1 e C2 fino al 2008/09, poi nel 2009/10 l’approdo a Varese in Serie C1 dove in 29 presenze mette a segno 14 gol. Numeri confermati anche la stagione successiva in Serie B quando va a segno 12 volte su 30 partite, rivelandosi decisivo per l’approdo fino alla semifinale playoff. Nel 2011/12 è impegnato con le maglie di Torino (Serie B) e Catania (Serie A) per poi tornare a Varese in Serie B nel 2012/13 dove realizza 17 reti in 35 presenze. Dopo il biennio successivo allo Spezia arrivano poi le esperienze con Bari, Como, Vicenza, Pro Vercelli, Bisceglie e gli arabi del Banniyas.

Le prime parole da biancorosso

«Era scritto nel destino che tornassi qua a Varese: L’ho sempre detto che prima o poi l’avrei fatto: spero di poter dare il mio contributo alla squadra per il raggiungimento del nostro obiettivo e, visto che ho segnato 47 gol in biancorosso, vorrei provare a festeggiare il cinquantesimo».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui