Fanfulla, in attacco firma il giovane Klajdi Lusha

Klajdi Lusha e il direttore sportivo del Fanfulla Vito Cera
Klajdi Lusha e il direttore sportivo del Fanfulla Vito Cera

Volto nuovo in casa Fanfulla, la società bianconera ha ufficializzato la firma di Klajdi Lusha. Attaccante classe 2003 è cresciuto nel settore giovanile del Parma. Lo scorso anno, con la società parmense ha segnato 8 reti nel campionato Primavera. Ora la prima esperienza tra i senior, ufficializzato dal direttore sportivo Vito Cera.

Il comunicato del club

Tre settimane di lavoro con il Guerriero che hanno strappato consensi. Ma anche “referenze” che attestano quanto le sue qualità siano riconosciute già da tempo agli addetti ai lavori. Da oggi, Klajdi Lusha è un giocatore del Fanfulla.

L’attaccante classe 2003 è stato ufficialmente presentato nel pomeriggio di oggi alla Dossenina dal direttore sportivo Vito Cera. Nativo e tutt’ora residente a Piacenza, Lusha arriva dopo una lunga trafila a livello giovanile con la maglia del Parma. Storico club emiliano a cui il 18enne, 19 anni ad ottobre, arriva a 12 anni quando, dopo gli inizi in provincia, viene notato dallo scouting dello stesso Parma e del Sassuolo. La scelta ricade sui ducali, con cui arriva sino alla Primavera, strappando consensi però anche nelle sedute dall’allenamento effettuate con la prima squadra. Con il Parma è anche capitano delle selezioni Under17 e Under18, mentre nel campionato scorso mette a segno 9 reti in tutto. In estate diversi interessamenti da club professionistici, tra cui quello del Pisa. Poi la possibilità Fanfulla, con cui si è allenato in queste settimane.

Sedute agli ordini di mister Bonazzoli che hanno lasciato il segno, con il tesseramento avvenuto appunto nella giornata di lunedì.

Le parole di Lusha e del ds Vito Cera

“Mi sono trovato sin da subito bene con i compagni, si vede che qui si stanno facendo le cose seriamente. Per me è solo che un onore vestire la maglia del Fanfulla. Dividere poi lo spogliatoio con attaccanti come De Angelis e Siani, e avere Bonazzoli come allenatore, non può che permettermi di migliorare ed imparare. Sono un centravanti d’area, a cui piace lottare e sgomitare per trovare lo spazio utile per me e per i compagni”

Soddisfatto il direttore sportivo Vito Cera: “Un giocatore di cui mi hanno parlato tutti benissimo. Ho personalmente avuto contatti con direttori sportivi di società professionistiche che mi hanno detto di un giocatore con un futuro e di grande qualità. Un attaccante che può fare sicuramente al caso del mister, vista anche la giovane età, dando delle soluzioni in più. Mercoledì è sicuramente convocabile e a disposizione”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui