Fabio Iurato: “Seregno e Cerveteri, due episodi inaccettabili. Vien voglia di lasciare”

Fabio Iurato, presidente del Seregno
Fabio Iurato, presidente del Seregno

Duro sfogo di Fabio Iurato, presidente del Seregno, sulla propria pagina Facebook personale riguardo gli episodi controversi subìti nelle ultime giornate di campionato. Non solo in Brianza, ma anche nel Lazio dove Iurato è numero uno anche del Città di Cerveteri, militante nell’Eccellenza laziale. Nel post, ricondiviso dal Seregno, tutta l’amarezza di Iurato per gli episodi vissuti in queste ultime settimane.

Lo sfogo del presidente Fabio Iurato

Che schifo il mondo del calcio. Ne ho vissute di tutti colori, si può scrivere un libro in soli 6 mesi. Tra Seregno, rigore non dato che sta facendo il giro del mondo come il più clamoroso errore arbitrale e guardalinee che INVENTANO QUALCOSA CHE NON ESISTE PUR DI NON DARE IL RIGORE, alla ripetizione della partita contro l’ Anzio vinta in 10 contro 11 per 77 minuti. Si, perché l arbitro talmente ha falsato la partita per l Anzio che ha dato 7 minuti di recupero. E così una beffa dopo l’altra, a raccogliere i cocci di chi ha sputato il sangue in entrambe le partite. Un ginocchio andato in frantumi ad Anzio, rigore a Pomezia inesistente con chiare immagini che lo dimostrano. Fermo restando la superiorità tecnica del Pomezia stesso, e la possibilità a Seregno di avere punti importanti per una piazza che merita rispetto, che ha voluto un cambiamento, che sta subendo torti in continuazione. Tipo fuorigioco fischiato contro su… udite udite… RIMESSA LATERALE.

Viene voglia di lasciar stare .

Noi ci comportiamo in maniera corretta, dando un taglio con il passato, ma questo non significa che si possa sempre subire .

Perdonatemi lo sfogo, rappresento due società importanti e per questo non posso che sfogarmi sui social dopo aver intrapreso le vie ordinarie sportive per avere giustizia. Giustizia che ha mancato di sensibilità, speriamo in buona fede.

L’episodio di Seregno-Brusaporto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui