Dallo: “Il problema non è quando ripartire ma come”

Marco Dallo, direttore sportivo del Morazzone
Marco Dallo, direttore sportivo del Morazzone

Marco Dallo e il Morazzone sono stati tra i primi a cercare di dare una parvenza di normalità dopo il lockdown. E anche in questi ultimi mesi, Morazzello era uno dei centri sportivi all’avanguardia per garantire gli allenamenti individuali in solitaria. Eppure anche a Morazzone dallo scorso venerdì hanno dovuto far calare il sipario, rimandando di un mese tutta l’attività. Ma proprio il direttore sportivo Marco Dallo si pone un interrogativo interessante: “La situazione che viviamo è quella di incertezza e forse non è chiaro che c’è il rischio concreto che la stagione può saltare del tutto. In questo momento non è tanto importante quando ripartire, ma come farlo“.

Mancano delle garanzie

Questo quel che denunciano a Morazzone. “Senza un protocollo certo e differente da quello utilizzato finora, si rischiano di commettere gli stessi errori. La scorsa primavera, dopo il lockdown, ci abbiamo messo quattro mesi a ripartire con allenamenti in sicurezza. Ora, con l’inverno che deve ancora arrivare, rischiamo veramente che le tempistiche vadano ancor più per le lunghe”.

Programmazione addio

E una società abituata a programmare e progettare il futuro come il Morazzone ha dovuto mettere nel cassetto queste due parole. “Da un lato sono avvilito perché purtroppo abbiamo dovuto accantonare il modus hoperandi. Meglio guardare al presente o all’immediato futuro e mettere delle regole certe e avere così la possibilità di ripartire senza continui rinvii”, la chiosa di Dallo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui