Città di Varese, al via la campagna abbonamenti. E nasce l’azionariato popolare

Serie D - Il Città di Varese non giocherà contro il Pont Donnaz

È stata presentata martedì 2 agosto, presso la sede della società, la campagna abbonamenti del Città di Varese. Con profonde novità decise dalla società del presidente Stefano Amirante. Che, già da questa stagione, vuole avvicinare sempre di più i tifosi allo stadio, coinvolgendoli anche nelle scelte della società. Tradotto? L’azionariato popolare, una realtà in molti paesi d’Europa (su tutti l’Inghilterra, ne abbiamo avuto una prova con lo United of Manchester) ma che in Italia non sembra prendere piede. Ci prova il Città di Varese, che propone abbonamenti standard e tessere un po’ più costose ma che vedrebbero i tifosi coinvolti nelle scelte societarie. Oltre a una modalità pensata più per imprese e privati che sarebbe una forma di investimento importante all’interno della società.

I tre tipi di abbonamenti

TIFOSO: è la tessera che individua ogni tifoso biancorosso. Corrisponde a quello che fino alla stagione scorsa era l’abbonamento. Posto singolo tribuna centrale 200 euro; posto singolo tribuna laterale 150 euro (prezzo intero), 120 (prezzo ridotto); posto singolo distinti 95 euro (intero)70 (ridotto).

BIANCOROSSO: è la tessera che individua il tifoso biancorosso che vuole sentirsi coinvolto nella società partecipando ad alcune delle scelte più importanti. “L’abbiamo pensata per capire quanta voglia di azionariato popolare ci sia intorno alla nostra società. Chi la sottoscrive avrà un coinvolgimento in più. I Biancorossi verranno quindi interpellati per alcune scelte strategiche della società. Più adesione ci sarà più cercheremo di interagire con voi”. Con la sottoscrizione della formula Biancorosso sarà possibile accedere alle partite di tutte le squadre partecipanti ai campionati organizzati dalla LND (quindi oltre alla prima squadra maschile anche la prima squadra femminile e Under 19 Nazionale). Posto singolo tribuna centrale 500 eurotribuna laterale 300 euro, settore distinti 180 euro.

SOSTENITORE: è la tessera che individua il tifoso biancorosso che, come azienda o come privato, voglia dare un contributo economico importante alla società. È la formula che abbiamo pensato per capire quanta voglia di partecipazione societaria ci sia fra le aziende o fra i privati del territorio che vogliano andare oltre alla semplice partecipazione da appassionati. Il costo della formula Sostenitore parte da una quota minima di 10.000 euro che darà diritto a 4 posti in tribuna centrale con la personalizzazione dei seggiolini. Sarà ovviamente possibile concordare tessere di importo superiore per le quali verranno riservati un maggior numero di posti.

Le parole della società

Ci rendiamo perfettamente conto che la formula “ordinaria” Tifoso sia la più adatta alla maggior parte dei tifosi biancorossi. Se abbiamo voluto introdurre le due categorie ulteriori è stato per riuscire anche a valutare quale sia l’interesse per un eventuale formula partecipativa più ampia alla società in ottica futura. Il Città di Varese è nato come una società che vuole rappresentare una città e un territorio. In questo modo vogliamo dare la possibilità a tutti di farlo. Se anche non dovesse esserci alcun riscontro non cambierà nulla nell’impegno della società per il raggiungimento degli obiettivi sportivi che tutti i veri tifosi biancorossi hanno a cuore. L’unica conseguenza sarà quella di non impiegare risorse ed energie per l’individuazione di forme societarie più partecipative o, quantomeno, di rinviarne lo sviluppo nel tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui