Atletico BMG, preannuncio di reclamo? La posizione della Solbiatese

La festa della Solbiatese dopo il successo sull'Atletico BMG
La festa della Solbiatese dopo il successo sull'Atletico BMG

Giallo nel post partita della sfida tra Solbiatese e Atletico BMG. La società umbra, infatti, avrebbe presentato preannuncio di reclamo. Il motivo? Legato a un errore nella compilazione della distinta consegnata all’arbitro riguardo i due fratelli Lonardi. Dalla lista, infatti, Lorenzo Lonardi risulta avere il numero 2 mentre Daniele Lonardi il 23. L’Atletico Bmg  ha presentato preannuncio di reclamo. Cosa comporta questa decisione?

La posizione della Solbiatese

La società nerazzurra si dice serena riguardo l’esito di un eventuale effettivo ricorso. “Ci sono delle sentenze che fanno giurisprudenza”, le prime parole della presidentessa Silvia Gatti.

In particolar modo il riferimento è per una sentenza del 2006 che dice come “l’irregolare numerazione riportata nella lista di gara deve certamente essere sanzionata, ma tale irregolarità non può inficiare il risultato del campo trattandosi di adempimenti formali che rientrano nella previsione di cui all’art. 14 comma 6 lettera C del Codice di Giustizia Sportiva”.

Non solo, più recentemente c’è anche la sentenza riguardante la sfida tra Città di Varese e Asti. In quel caso il giocatore Simone Musumeci giocò con il numero 23 ma era indicato nella distinta del direttore di gara con il numero 14. In quel caso “con proprio supplemento di referto trasmesso dal Direttore di gara su richiesta di codesto Giudice Sportivo, l’Ufficiale ha ribadito “di aver attestato con assoluta certezza” l’identità del calciatore, il cui cambio di numerazione era dovuto alla rottura della divisa nel corso del riscaldamento“. Da lì il Giudice Sportivo respinse il ricorso dell’Asti dando ragione al Varese.

“Speriamo che possa prevalere il buon senso dopo aver giocato due partite nelle quali abbiamo vinto in entrambe le occasioni. Peraltro i due fratelli Lonardi sono entrambi senior e nessuno dei due era squalificato, a conferma che si tratta solo di un semplice errore”, la chiosa di Gatti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui