Alcione, i primi bilanci in attesa della Tritium

Omar Albertini, tecnico dell'Alcione Milano
Omar Albertini, tecnico dell'Alcione Milano

Tempo di amichevoli estive in casa Alcione e… tempo di primi bilanci in casa arancioblu. Sia ben chiaro, il valore del “calcio d’agosto” ha sempre un peso relativo, ma forse mai come quest’anno, con una rosa rinnovata, l’Alcione guarda anche ai primi test per avere indicazioni sul futuro. Cambio d’allenatore, con l’arrivo di Omar Albertini, nuovi giocatori, una partnership con la Tritium. Che sarà proprio il prossimo avversario degli arancioblu il 6 settembre (ore 10.30 a Trezzo sull’Adda).

Le prime amichevoli

Debutto il 26 agosto (ore 19.30) in via Olivieri contro il Vighignolo, controprova il 30 agosto (ore 10.00) ospitando il Muggiò. Queste le prime uscite degli Orange di Omar Albertini. Un rotondo 6-0 è stato il risultato finale della prima amichevole contro il Vighignolo, con tripletta di Cicogna accompagnata dalle reti di Martinoia, Orlandi e Paron. L’amichevole con il Muggiò è finita 1-1 (rete di Tagliabue): la squadra ha giocato una buona partita contro il Muggiò, una formazione molto competitiva e costruita per fare il salto in Eccellenza.

La rosa dell’Alcione

Portieri: Matteo Festinese (1999), Gabriele Greguol (2002 – La Spezia)

Difensori: Samuele Arosio (2002), Christian Carlone (1998), Fabio Cusaro (1988 -Leon), Marco Galbiati (2000 – Rhodense), Federico Invernizzi, Moreno Pica (2002), Nicolò Tagliabue, Alessandro Talamo (2001)

Centrocampisti: Andrea Bandini (1994 – Rimini), Manuel Carlini (2002), Ionitz Hapau (2001), Pablo Linati (2001), Pietro Martinoia (1999), Riccardo Moratti (2001), Emanuele Orlandi (1988)

Attaccanti: Daniele Adorni (2001), Tommaso Cicogna (2001), Antonio Fabozzi (2000 – Legnano), Simone Guidi (2002), Giovanni Melogli (2002), Matteo Paron (2000), Francesco Zani (1995 – Accademia Pavese)

“Pensiamo di aver allestito un organico equilibrato, con un buon mix di nuovi innesti e di esperienza, che può far bene in un campionato di qualità come quello dell’Eccellenza in
Lombardia. All’insegna della tradizione e del talento Orange, ribadito anche nel Campionato 2019/2020 che è valso all’Alcione la conquista del Premio Giovani per l’Eccellenza”, il parere della società.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui