Accademia Inveruno, costruire per il futuro?

Marcello Galli subentra in casa Accademia Inveruno

Girone d’andata in chiaroscuro in casa Accademia Inveruno. 16 punti in 13 partite giocate, 17 gol segnati e altrettanti subiti. E un cambio d’allenatore, con la società gialloblù che ha puntato su Marcello Galli, tornato in corsa dopo due stagioni da spettatore. Proprio la scelta di un tecnico vincente in categoria (o comunque da piani alti) fa pensare a un futuro d’alto livello. Difficile, però, immaginarlo già quest’anno visto che i playoff distano sei punti e davanti corrono tutte molto forte.

Cosa va e cosa non va

Inizio brillante in campionato, poi un passaggio a vuoto tanto che dalla sesta all’undicesima giornata è arrivata una sola vittoria a fronte di cinque sconfitte. Pur con match probanti contro le prime della classe. Ma tutto questo è costato la panchina a Stefano Grassi e l’arrivo di Marcello Galli ha permesso ai gialloblù di conquistare quattro punti più che mai importanti. Manca, però, un vero e proprio trascinatore in zona gol. Eros Savarese è attaccante ben apprezzato da Galli, ma in passato non è mai stato leader offensivo. Si guarderà al mercato? La sensazione è che si voglia costruire per il futuro, alzando l’asticella la prossima stagione.

C’è la Coppa Italia su cui puntare

E poi c’è la Coppa Italia. Ecco, su questa manifestazione (sempre piena di insidie) in casa Accademia Inveurno si può fare all in. Il match contro il Morazzone è ancora da disputare, i gialloblù dovrebbero fare una vera impresa ma, a questo punto della stagione e con una salvezza che sembra assolutamente alla portata, perché non farci un pensiero reale? Peraltro in una manifestazione che ha già visto Marcello Galli protagonista ai tempi di Sedriano.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui